Alcuni la chiamano “La signora del nord”, nobile, grande, bella, anzi bellissima.

Stoccolma, la capitale svedese, è una città meravigliosa davvero, non posso che confermare anche io che sono appena rientrata dopo un weekend lungo tra barche, bici e camminate sotto un sole cocente… e sì, siamo stati fortunati col tempo!

Ecco però cosa abbiamo fatto da giovedì sera a domenica. Vi propongo il mio itineriario, che ho trovato abbastanza completo ma calmo, senza stress e con l’intento di “vivere” la città e non di vedere tutto in poco tempo. Io odio il turismo “mordi e fuggi” e preferisco lasciarmi una porta aperta per poter tornare in un luogo amato, piuttosto che bruciarmi tutto senza poi averne ricordo.

Giovedì 17 maggio 2010 -arrivo all’aeroporto internazionale Stockholm Arlanda

Appena fuori dall’uscita c’è un ufficio informazioni turistiche con mappe e depliant di tutte le attrazioni (per lo più a pagamento e turistiche) della città.

Tra le opzioni di transfer per il centro ce ne sono 3:

  • Il bus espresso Flygbussarna (10 euro) 35 minuti
  • Il treno espresso ArlandaExpress (28 euro) 20 minuti
  • Bus di linea 583 + treno pendolare da stazione di Märna – 50 minuti

Noi abbiamo scelto di prendere l’abbonamento ai mezzi pubblici da 72h (che comprende la terza opzione sopra citata: autobus e treno pendolare per e dall’aeroporto) al costo di 25 euro a testa (250,- corone norvegesi).

Siamo arrivati verso le 20.00 all’Hotel HOBO che consiglio fortemente per posizione centralissima a cinque minuti dalla “Gamla Stan” la città vecchia, stanze abbastanza grandi e luminose, con design nordico moderno. Non è la soluzione più economica, però è assolutamente un hotel particolare adatto per coppie giovani in cerca di identità, ambiente cool e fresco. Ricordate però di farvi dare una stanza lato strada ai piani alti perchè si può sentire la musica del bar dell’hotel che ha Dj e musica fino a mezzanotte.

In compenso l’hotel Hobo si trova affianco ad un palazzo a specchi che ospita ben 2 terrazze all’aperto con bar e dj setting super alla moda per giovani (ma non troppo! Età media 30).

Abbiamo cenato al ristorante del hotel che propone piatti tipicamente nordici (sardine, carne e patate, quiche di verdure) con prezzi medio-alti: una cena per due con 1 calice di vino 60,00 euro.

Venerdì 18 maggio 2018 – città vecchia, mercato coperto, parchi e shopping e cena vichinga

La mattina del primo giorno a Stoccolma non potevamo non buttarci subito tra le strette viuzze del centro storico antico Gamla Stan pienissimo di negozietti (un po’ troppo turistici a volte) ma caratteristici scorci e scalinate antiche di impronta nordica. Poi, per puro caso, ci siamo trovati nel lato dell’ingresso del palazzo reale alle 12.00 orario in cui c’è il cambio di guardia con orchestra a cavallo e tutto. Moltissimi gruppi organizzati di turisti (moltissimi brasiliani!)

A pranzo abbiamo deciso di andare al mercato al coperto Östermalm’s Market Hall in cui non c’è bisogno di prenotare, se puoi spettare qualche minuto che ti trovino un tavolo. Lo abbiamo trovato graziosi, con molte scelte diverse di cibo (sia da acquistare tipo spesa che per mangiare lì al momento) ma forse un po’ “commerciale”. Per una pausa pranzo però è perfetto. Inoltre si trova immerso tra negozi di design e di arredo, quindi abbiamo approfittato per vedere qualche bel pezzo d’arredo e sognare come potesse adattarsi alla nostra casa a Milano.

Abbiamo proseguito a piedi per il centro zeppo di negozi di abbigliamento di brand svedesi o internazionali, o in meravigliosi negozi di design come il Modernity o Asplund – li ho amati!

Passeggiando siamo arrivati fino al parco Humlegården, dove ci siamo sdraiati sul prato al sole in mezzo agli svedesi in costume! In effetti li vedevi proprio come avessero bisogno di raggi del sole dopo il lungo inverno.

Al ritorno a casa abbiamo sentito una musica provenire dal rooftop del nostro hotel e abbiamo così scoperto che proprio lì c’era un dei locali più cool di Stoccolma… ovviamente siamo saliti al 14imo piano per gustarci un aperitivo nella movida svedese.

Dopo una breve pausa in hotel per rifocillarci siamo andati un un ristorante vichingo chiamato Aifur (ricordate di prenotare online i posti!) nella Gamla Stan. la città vecchia. Un’esperienza profondamente vichinga…. e non vi dico altro per non spoilerare 🙂

IMG_3511IMG_3512

Passeggiata lungo la città vecchia… per digerire! (bhe non abbiamo più 18 anni!) ahahahha

Sabato 19 maggio – Vasa Museum, Djurgården park

Nonostante la splendida giornata di sole che ci invitava a stare il più possibile all’aperto, su suggerimento di molti amici, abbiamo deciso di visitare un museo della isola di…. il Museo marittimo del Vasa con la nave originale più antica e meglio conservata del mondo. Una gita di massimo un paio di ore. Vale la pena per chi ama la nautica o curiosità della storia.

IMG_3532.jpg

Ritornati al sole splendete dell’esterno, abbiamo proseguito in bicicletta noleggiata lungo i sentieri del bellissimo e immenso parco Djurgården nella stessa isola del musei. Vale la pena fermarsi per un pic-nic portato da casa oppure gustarsi un gelato. Non ci sono moltissimi bar o chioschi ma qualcosa si trova!

Con l’autobus 69 che ha diverse fermate nel parco, siamo tornati agevolmente in centro e al nostro hotel.

Tra le cene più romantiche che abbia mai fatto, non dimenticherò questa serata al TAK restaurant con vista panoramica dal 13imo piano. Ampia gamma di tipi di piatti: dai gusti più scandinavi ai piatti giapponesi rivisitati. Non per tutte le tasche (una cena per due senza vino 80,00 euro) ma certamente in un ambiente da lasciare senza fiato.

Domenica 20 maggio – battello e saluti

Per capire meglio la geografia della città abbiamo scelto il giro in battello “I sette ponti di Stoccolma” che percorre in circa 3 ore, un bel giro di tutta la città che si affaccia su mare/lago della città. Durante il tragitto è possibile ascoltare alcune spiegazioni (a volte un po’ pedanti e auto-referenziali) sulla storia e la cultura svedese.  Costo 250,- corone svedesi a persona. Vale la pena assolutamente per capire meglio la vastità della città ì, vedere la natura rigogliosa che la circonda e … vedere gli svedesi appollaiati su scogli e spiagge in costume a prendere il sole!

img_3580.jpg

#ILoveStockolm definitivamente!

LINK

https://visitsweden.it/stoccolma/

NOTE IMPORTANTI:

  • spesso nei locali e negozi c’è il “cash free” cioè non accettano contanti
  • parlano tutti perfettamente inglese
Annunci