Dal Brasile non si torna mica come prima. Si torna un po’ storditi per il fuso orario, ma soprattutto si torna rinati e pieni di axé, energia positiva.

Ho trascurato i miei social, il mio canale youtube e il mio blog perché ho vissuto come nel 1994 senza wi-fi e senza computer. Ma anche perché ogni volta che vado in Brasile è come se riprendessi da dove ho interrotto, la mia vita brasiliana. Tiro fuori portafoglio, carta d’identità e patente brasiliana… e via col portoghese. Torno alla mia seconda identità… e mi dimentico di condividere quella che io ritengo la mia “normalità”.

Per questo che amo tanto partire, vivere all’estero, avere due o tre vite: per la meravigliosa sensazione di andare lontano ma “tornare a casa”.

Questo mio viaggio, che vi racconterò con calma in 3 articoli sul blog (Belo Horizonte e dintorni, Rio de Janeiro, Foz do Iguaçù), è stato un’immersione tra la vita quotidiana e luoghi turistici indimenticabili. Un viaggio di viaggi; tre per la precisione.

Vi anticipo che sono partita con un bagaglio a mano e sono tornata con due valigie da 32 kg (il massimo consentito per i voli intercontinentali). Valigie piene di vestiti, regali, prodotti alimentari locali, libri e ricordi. Mi sa che farò un video su tutto quello che ho comprato in Brasile… un “Brasil haul 2017!” che ne dite?

Intanto vi carico qui sotto un po’ di fotine. Così quando mi vedrete piangere di saudade mi capirete 🙂

Annunci
Posted by:iaraheideblog

Una risposta a "Sono tornata."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...