Un’altra serie remake italiana di una produzione norvegese per teenagers. Uscita proprio ieri sulla RAI (visibile sul portale streaming Raiplay) ho già avuto modo di guardare tutti e 9 gli episodi, 3 per ciascun personaggio (assomiglia molto allo stile SKAM, in ogni stagione o mini-stagione, in questo caso, viene raccontato un personaggio dal suo punto di vista).

Questa serie è molto importante, secondo me, perchè per la prima volta viene raccontato in una serie per ragazzi il grossissimo e serissimo problema del Revengeporn, cioè la pubblicazione o condivisione di materiale (foto, video, chat) a sfondo sessuale senza il consenso della persona interessata. In Italia è reato. Specialmente se si tratta di materiale che raffigura minorenni. Nella serie questo aspetto è molto ben spiegato, così come le angosce che tutte le parti interessate provano, per una vendetta, o anche per uno “scherzo”… io aggiungerei un bruttissimo e ignorantissimo scherzo.

Ho apprezzato che il primo personaggio sia Vittorio, un ragazzo che per vendetta condivide un video girato in situazione intima tra due ragazzi minorenni. Anche chi è colpevole del reato di diffusione di materiale illecito passa dei momenti difficili, il più delle volte. La vittima, nella maggioranza dei casi una ragazza o donna, però è la persona che maggiormente deve superare un trauma, delle conseguenze a volte pesantissime. Purtroppo sappiamo che in Italia ci sono stati casi di suicidi di ragazze che non sono riuscite a superare la questione perchè diventate troppo più grandi di loro.

Nudes, rivela tre storie di tre protagonisti e tutto quello che li circonda: gli amici, coetanei che a volte poco si conoscono o si aiutano. Poi si vedono i genitori, colpevolizzati a parer mio un po’ troppo, di non saper ascoltare i propri figli. E in ultimo le istituzioni, come la scuola, luogo dove la socialità in quei casi diviene un boomerang di sguardi e dicerie, dove i professori sembra abbiano poco potere nell’aiutare i singoli studenti.

La storia che mi ha commosso di più però è stata quello di Ada, la piccolina, solo 14 anni. Ingenua, giovane e senza maturità per capire le conseguenze del suo gesto. Sola e auto-isolata per paura si trova ad affrontare tutto nel silenzio della propria fragilità. Una bambina che viene manipolata. La sua storia è quella secondo me che meglio rappresenta questa faccenda devastante del revenge-porn.

Se siete ragazzi dovete guardarla perchè vi fa capire di più su questa cosa di farsi foto, selfie, fidarsi dei morosi, affidarsi agli amici… insomma vi apre un po’ lo sguardo all’amaro che nel mondo c’è.

Se siete adulti, dovete guardarlo perchè non si sa mai possiamo sospettare qualcosa che può succedere a vostra figlia/o, nipote, fratello o sorellina.

In Norvegia la serie è stata trasmessa dalla rete nazionale NRK (ed è possibile vedere su NRK online solo se residenti in Norvegia, purtroppo) ed ha spopolato. Mi sa che loro sono piuttosto bravi nei teen drama e ne faranno uscire altri prossimamente… speriamo, direi!

LINK ALLA SERIE ITALIA

https://www.raiplay.it/programmi/nudes

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...